nwlocandina3

BANNER
       
         

A+ A A-

Tiberghien: Consiglio straordinario!

SUL TIBERGHIEN NON CALI IL SILENZIO

LUNEDI' 19 NOVEMBRE ALLE ORE 20.30

CONSIGLIO STRAORDINARIO DELLA SETTIMA CIRCOSCRIZIONE

PIAZZA DEL POPOLO 15 - SAN MICHELE - VERONA

ODG:

--COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

--AUDIZIONI DI ASSOCIAZIONI E COMITATI CITTADINI INTERESSATI ALLA FORMULAZIONE DI PROPOSTE PER GLI INTERVENTI NELL'AREA EX-TIBERGHIEN

--ESPRESSIONE DI UN DOCUMENTO DI INTENTI DEL CONSIGLIO

A tre settimane dall'incontro con l'Assessore Segala con delega alla pianificazione Urbanistica e la Commissione competente del Comune di Verona, nessun Consiglio di Circoscrizione era stato convocato sullo spinoso argomento del Tiberghien, nè alcuna apertura di dialogo con i cittadini e le cittadine organizzati e interessati al tema era stata avviata dalla maggioranza allargata che sostiene l'attuale Presidente a San Michele.

Eppure questa era stata la sollecitazione dell'Assessore, eppure, visto l'interesse che suscita l'argomento nei quartieri con proposte interessanti che vengono "dal basso", nel nostro caso supportate dalla raccolta di 1322 firme, pareva una naturale conseguenza da parte di un ente che proprio nel territorio dovrebbe individuare i propri riferimenti.

Eppure il tempo stringe, visto che l'iter amministrativo sta arrivando a conclusione, eppure diversi capigruppo in consiglio comunale, di maggioranza e opposizione, ci hanno espresso sostegno e stima per l'attività, non solo sul Tiberghien, che stiamo svolgendo come Associazione.

Così, alcuni Consiglieri, di diverse parti politiche, di loro sponte, hanno ritenuto fosse venuto il tempo di parlare ed essere ascoltati ed hanno raccolto le firme per convocare il Consiglio a termini di regolamento. Solo loro ci hanno informati, perchè ad oggi, sabato 17 novembre, nessun invito formale o informale ci è pervenuto dagli organismi competenti. E in questo caso non si tratta di politica, o di simpatia/antipatia ma di pura educazione istituzionale.

L'impressione è che una parte della politica locale interpreti la delega che i cittadini hanno loro fornito con il voto come una sorta di consegna delle chiavi di casa, le quali verranno restituite a fine mandato, ma noi vi abbiamo dato il compito di amministrare la nostra casa comune, non di occuparla!

Per alcuni/e l'idea che possano esservi una o più associazioni e comitati che esprimano una sollecitazione sul futuro dell'aria che respirano, dei propri spazi vitali, della loro economia locale, del comune passato, è ritenuta una sorta di presunzione alla siciliana, un'invasione di campo, per questo ci vediamo costretti a fare noi pubblicità, a spese personali, ad un Consiglio che non abbiamo convocato, per questo si tenta di far passare questo evento sotto adeguato silenzio!

a
Fa sorridere il tabellone in piazza del Popolo a San Michele che, mentre spende una cinquantina di parole sulla Verza Michelina, che ha tutta la nostra stima culinaria, informa sbrigativamente che lunedì c'è un Consiglio Circoscrizionale, ma non si trova traccia dell'argomento, per non parlare del sito della Settima dove l'informazione è a prova di Sherlock Holmes.

Silenziare, disarticolare, isolare? No, dialogare... Oggi occorre un po' di umiltà da parte di tutti/e, mettere da parte antiche rivalità da strapaese e presentarsi uniti/e davanti al Consiglio Comunale, con una proposta condivisa.

Saremo capaci di farlo?

pdf 

e-max.it: your social media marketing partner