nwlocandina3

BANNER
       
         

A+ A A-

Tutta Verona Patrimonio dell'Umanità!

RESTITUIAMO DIGNITA' COMUNITARIA AI QUARTIERI DIMENTICATI...

“Verona è una bella città. L’ho visitata: sono stato coinvolto dal suo splendore”.

“Siete fortunati voi Veronesi: vivete in una città affascinante e accogliente”.

Tutti noi Veronesi abbiamo ascoltato parole di questo tenore; parole che si riferiscono  al centro storico della città: all’interno dell’ansa dell’Adige e tra Porta Nuova e le Arche Scaligere, passando per piazza Bra, via Mazzini, piazza Erbe e Palazzi Scaligeri. Ogni glorificazione di Verona ci rende lieti. Molti di noi, però, desiderano che tutta la città sia bella, anche Veronetta, anche i quartieri fuori le mura, come Borgo Roma, Golosine, Santa Lucia, Borgo Milano, ponte Crencano, San Michele, Borgo Venezia, Borgo Santa Croce. Belli vorremmo che diventassero anche i centri periferici, come Palazzina, Cadidavid, Rizza, Fenilon, San Massimo, Chievo, Basson, i paesi della Valpantena e della Val Squaranto.

La questione è subito posta: ci rassegniamo a una città dai due volti:

° un centro molto bello, che l’Unesco ha dichiarato, nel suo complesso, “patrimonio dell’umanità”;

° i quartieri della vita quotidiana, spesso somiglianti a uno squallido dormitorio, senza fascino, nei quali camminiamo frettolosi e ci muoviamo distratti, senza nulla da visitare e da godere;

° oppure si cambia? Ma come?

L’aspirazione a una Verona tutta bella è di molti. Lo dimostrano i programmi dei candidati sindaco nelle recenti elezioni comunali: il benessere nei quartieri è al centro di tutti i programmi presentati. Poi ci si ferma lì, incapaci di vedere come rendere concrete le visioni e le scelte politiche.

Una domanda ai lettori: che ne dite se ci proponiamo di mettere in moto le nostre capacità, la nostra intelligenza, il nostro cuore, la nostra visione di bellezza e di umanità per reinventare i nostri quartieri periferici e i centri che circondano la città, con l’obiettivo che diventino accoglienti luoghi di vita, nei quali i buoni rapporti tra residenti diventano la normalità?

Il processo richiede pazienza e determinazione, sapendo che occorrerà molto tempo per arrivare alla nuova città, tutta bella, affascinante e coinvolgente.                                                    

Alcuni di noi propongono due percorsi, sulla base di due slogan:

° in ogni Circoscrizione una piazza Bra e una via Mazzini;

° 20 piazze da riqualificare e da trasformare come luoghi di riferimento da vivere insieme, come concittadini che riprendono a essere popolo, il più possibile in festa.

Proviamo? Si tratta di dare forma a questi due obiettivi o di proporne altri. Negli scorsi due anni alcuni di noi hanno elaborato alcune proposte. Ve le proporremo in prossimi articoli, chiedendo il contributo di molti.

Tito Brunelli

e-max.it: your social media marketing partner